Suggerimenti spumeggianti piemontesi (o giù di lì) per le feste in arrivo

di Cristina Fracchia

Natale è alle porte, come pure le feste di Capodanno. Nonostante io abbia più di un motivo per festeggiare, lo farò ovviamente in modo alcolicamente sobrio; ciò non toglie però che qualche bottiglia di spumante verrà comunque stappata a casa mia. Confesso comunque che fino all’anno scorso non ho mai amato alcun vino spumante secco; ero donna soprattutto di rossi, e comunque di vini fermi. Poi all’improvviso mi sono innamorata del Krug e da lì ho riconsiderato questa categoria, accostandomi ad essa in modo nuovo e curioso.

Per questo mi sento di dare qualche suggerimento. Non che abbia partecipato di recente a qualche degustazione, ma quest’estate ho avuto modo di assaggiare alcuni vini interessanti.  

Partiamo dall’Alta Langa docg, uno spumante metodo classico millesimato, ottenuto da pinot nero e chardonnay allevati in una serie di comuni nelle province di Cuneo, Asti ed Alessandria, prodotto da circa 15 aziende in 650.000 bottiglie e mantenuto sui lieviti per un minimo di 30 mesi.

A Collisioni, durante una degustazione dedicata, tra i preferiti ho appuntato l’Alta Langa 2011 di Avezza, dai profumi fini e persistenti, il Rosè 2011 di Colombo – Cascina Pastori, gustoso e di ottimo equilibrio, il Bianc ‘d Bianc 2009 di Cocchi, con un ventaglio olfattivo notevole, il Bolla Ciao 2009 di Fontanafredda, dal naso importante, molto gustoso e persistente, ed infine il Gancia 2009 Cuvèe 36, molto fine nei profumi, dal ricco bagaglio gustativo ben bilanciato.

In altra occasione ho avuto modo di assaggiare il Cruasè dell’azienda Anteo: ci troviamo in Oltrepo Pavese e questa è una docg metodo classico rosè ottenuta da solo pinot nero. Brillante nel colore, fine nei profumi e persistente al gusto, mi ha subito convinto.

Personalmente penso che stapperò un metodo classico brut 2011 di Parusso, azienda di Monforte d’Alba: si tratta di uno spumante da vitigno autoctono, il nebbiolo (…ops…come mio solito!), che viene spumantizzato e a cui, in bottiglia, viene aggiunto mosto di nebbiolo passito per innescare la rifermentazione. Il vino ha davvero un gran carattere, profumi finissimi e complessi, un grande equilibrio e una bella cremosità in bocca.

In ogni caso, qualunque scelta sarà la vostra, spero che berrete italiano. Buone feste!

Scarica PDF Scarica PDF

, , ,

Nessun commento

Assente giustificata

di Cristina Fracchia   Da qualche mese mi ritrovo ad essere latitante soprattutto agli eventi. Confesso di avere declinato con rammarico tantissimi inviti a degustazioni, eventi, serate eppure non è stato per snobbare alcuno. E neppure sono improvvisamente diventata astemia, cosa che ha spaventato qualche cara amica nonché compagna di bicchierate. Il motivo è assai [...]

,

Nessun commento

Gli Oscar della serata “Tutto Riesling” al Très

  Sull’onda di questa certezza, qualche giorno fa ho partecipato ad una social cena presso il ristorante Très a Trezzo Tinella (Cn), recentemente rilevato da una brava foodblogger, Margherita di acasamiablog, e da suo marito. Qui i titolari hanno organizzato una cena con cinque piatti ad accompagnare cinque Riesling scelti dal sommelier Stefano Molino e [...]

, , ,

Nessun commento

CONTRO NATURA: la verità che fa discutere

di Gianluca D'Amelio   Dopo aver letto Pane e bugie (chiarelettere, 2010) e le bugie nel carrello (chiarelettere, 2013), da qualche giorno ho acquistato e cominciato a leggere l’ultimo lavoro di Dario Bressanini, Contro natura (Rizzoli, 2015), scritto in collaborazione con Beatrice Mautino, una giornalista biotecnologa e comunicatrice scientifica. Bressanini è uno scienziato prestato alla [...]

, , ,

Nessun commento

Alla ricerca della linea perduta

di Gianluca D'Amelio   “Prova costume? Non è più un problema con Normaline …”. Questa mattina in un’ora di automobile, ho ascoltato questa pubblicità almeno 5 o 6 volte, e ogni volta che veniva trasmessa il mio sguardo cadeva sopra la cinta, sconfortato dalla presa d’atto che probabilmente non sono le mie camicie ad essersi [...]

, , ,

Nessun commento

Josetta Saffirio, a wine producer suspended between sustainability and magic

by Cristina Fracchia The first time the sat-nav directed me to the Josetta Saffirio winery, making me drive on improbable roads, I had the feeling that I had entered a magic land, despite only being a few miles from where I live.  I thought it was perfect when I discovered that the iconic image of [...]

Nessun commento

Josetta Saffirio, un’azienda vinicola sospesa tra sostenibilità e magia

Fin dalla prima volta in cui il navigatore mi ha portata all’azienda Josetta Saffirio, facendomi percorrere strade improbabili, ho avuto la sensazione di essere capitata in un territorio magico, nonostante si trovi a pochi chilometri da dove vivo. Quando poi ho realizzato che l’immagine simbolo della cantina è uno gnomo, ho pensato che fosse davvero [...]

, , ,

Nessun commento

Un Vinitaly di cuore

di Cristina Fracchia È stato per me un Vinitaly di grande impatto emotivo quello che si è appena concluso. Lo avevo disertato l’anno passato per questioni lavorative e pensavo che neppure quest’anno sarei riuscita ad andarci. D’altra parte 650 chilometri in un giorno e da sola davvero non avevo voglia di affrontarli. Poi, come capita [...]

, , , , , ,

Nessun commento

Oldani, il pesto e le tradizioni inventate

di Gianluca D'Amelio   Dopo aver parlato dell’amatriciana e di Cracco, vorrei  ritornare sull’argomento delle tradizioni enogastronomiche più o meno inventate, e delle diatribe sull’utilizzo di ingredienti nelle ricette tradizionali.  Questa volta a scatenare la bagarre mediatica è stato lo chef Davide Oldani, che a proposito di pesto, ha espresso quanto segue: "Il pesto deve [...]

,

Nessun commento

Cracco, Amatrice e l’invenzione della tradizione

di Gianluca D'Amelio In questi giorni non si parla d’altro della famosa, nonché noiosa, diatriba tra lo chef Carlo Cracco e il Comune di Amatrice. Racconto brevemente cosa è successo. Carlo Cracco, in una delle trasmissione più popolari e più trash della televisione italiana, ha osato sostenere che il segreto per la perfetta riuscita della [...]

, ,

Nessun commento