Archivio per la categoria Editoriali

Rete, paesaggi ed enogastronomia: quali opportunità sprechiamo

di Cristina Fracchia Nonostante le mie dimensioni continuino ad aumentare vertiginosamente (per fortuna sono quasi alla fine della gravidanza!), negli ultimi mesi ho dovuto/voluto scollinare in giro per mezzo Piemonte a seguire una serie di corsi di aggiornamento per la formazione continua dell’Ordine dei giornalisti e raggiungere gli ambìti 60 crediti per assolvere agli obblighi [...]

Nessun commento

Suggerimenti spumeggianti piemontesi (o giù di lì) per le feste in arrivo

Natale è alle porte, come pure le feste di Capodanno. Nonostante io abbia più di un motivo per festeggiare, lo farò ovviamente in modo alcolicamente sobrio; ciò non toglie però che qualche bottiglia di spumante verrà comunque stappata a casa mia. Confesso comunque che fino all’anno scorso non ho mai amato alcun vino spumante secco; [...]

, , ,

Nessun commento

Assente giustificata

di Cristina Fracchia   Da qualche mese mi ritrovo ad essere latitante soprattutto agli eventi. Confesso di avere declinato con rammarico tantissimi inviti a degustazioni, eventi, serate eppure non è stato per snobbare alcuno. E neppure sono improvvisamente diventata astemia, cosa che ha spaventato qualche cara amica nonché compagna di bicchierate. Il motivo è assai [...]

,

Nessun commento

CONTRO NATURA: la verità che fa discutere

di Gianluca D'Amelio   Dopo aver letto Pane e bugie (chiarelettere, 2010) e le bugie nel carrello (chiarelettere, 2013), da qualche giorno ho acquistato e cominciato a leggere l’ultimo lavoro di Dario Bressanini, Contro natura (Rizzoli, 2015), scritto in collaborazione con Beatrice Mautino, una giornalista biotecnologa e comunicatrice scientifica. Bressanini è uno scienziato prestato alla [...]

, , ,

Nessun commento

Alla ricerca della linea perduta

di Gianluca D'Amelio   “Prova costume? Non è più un problema con Normaline …”. Questa mattina in un’ora di automobile, ho ascoltato questa pubblicità almeno 5 o 6 volte, e ogni volta che veniva trasmessa il mio sguardo cadeva sopra la cinta, sconfortato dalla presa d’atto che probabilmente non sono le mie camicie ad essersi [...]

, , ,

Nessun commento

Un Vinitaly di cuore

di Cristina Fracchia È stato per me un Vinitaly di grande impatto emotivo quello che si è appena concluso. Lo avevo disertato l’anno passato per questioni lavorative e pensavo che neppure quest’anno sarei riuscita ad andarci. D’altra parte 650 chilometri in un giorno e da sola davvero non avevo voglia di affrontarli. Poi, come capita [...]

, , , , , ,

Nessun commento

Oldani, il pesto e le tradizioni inventate

di Gianluca D'Amelio   Dopo aver parlato dell’amatriciana e di Cracco, vorrei  ritornare sull’argomento delle tradizioni enogastronomiche più o meno inventate, e delle diatribe sull’utilizzo di ingredienti nelle ricette tradizionali.  Questa volta a scatenare la bagarre mediatica è stato lo chef Davide Oldani, che a proposito di pesto, ha espresso quanto segue: "Il pesto deve [...]

,

Nessun commento

Cracco, Amatrice e l’invenzione della tradizione

di Gianluca D'Amelio In questi giorni non si parla d’altro della famosa, nonché noiosa, diatriba tra lo chef Carlo Cracco e il Comune di Amatrice. Racconto brevemente cosa è successo. Carlo Cracco, in una delle trasmissione più popolari e più trash della televisione italiana, ha osato sostenere che il segreto per la perfetta riuscita della [...]

, ,

Nessun commento

La dittatura del menu degustazione

di Gianluca D'Amelio Lungi da me l’idea di criticare un certo tipo di ristorazione, anzi non finirò mai di tessere le lodi di quegli chef pionieri che sono alla continua ricerca e sperimentazione di nuovi piatti da proporre ai propri clienti. Ma per quanto possa sforzarmi di comprenderne i motivi, non riesco a capire perché [...]

Nessun commento

TripAdvisor? No grazie, preferisco l’oroscopo

di Gianluca D'Amelio La chiamano “democrazia del web”, ed è la possibilità che hanno tutti di intervenire e partecipare alle questioni dello scibile umano, a prescindere dalle effettive conoscenze che si hanno. Io lo chiamo il “paradosso del 2.0”, in quanto proprio nel momento in cui tutti possono condividere e partecipare, proprio nel momento in [...]

, , ,

Nessun commento